Gen. Andrea Baroni, il nostro meteorologo di riferimento.

 

Dedichiamo questa pagina del sito al nostro meteorologo preferito, Gen. Andrea Baroni, il quale, con le seguenti parole inviateci via mail, ringrazia tutti coloro che lo stimano.

 

 

"Gentili signori, per puro caso ero al computer e cercavo su wikipedia qualcosa che potesse interessarmi e mi sono imbattuto, non so nemmeno come, sul vostro sito. Con i tanti ricordi che avete raccolto, bontà vostra, da parte di tanti appassionati dei miei interventi in TV negli anni dall'Agosto 1973 al 31 Dicembre 1993. Da quell'Agosto oltre alla mia attività in TV per dieci anni collaborai per le previsioni del fine settimana con "La Stampa" su invito dell'allora direttore Enrico Levi. Dal 1983 al 1993 altri dieci anni per una analoga rubrica su invito dell'allora fondatore e direttore del quotidiano "La Repubblica" Eugenio Scalfari. Da quell'ormai lontano 31 Dicembre 1993 ho chiuso quella mia attività durata venti anni e quattro mesi di televisione e giornalismo. Al mio attivo ne contavo però 37 anni di carriera nel Servizio Meteorologico dell'Aeronautica Militare. Mi occupo ancora di meteorologia e di climatologia, per tenermi in certo qual modo in attività di studio e due volte alla settimana passo un'ora in palestra per tenermi passabilmente in buona forma fisica. Vi esprimo tutta la mia gratitudine per il Vostro gentile pensiero nei miei riguardi ed il mio compiacimento per la Vostra attività. Vi auguro tutto il bene possibile per Voi e per i Vostri cari.

Dall'alto della mia veneranda età un cordiale abbraccio.

Andrea Baroni.
Roma."


 

Condividi:

Facebook MySpace Twitter  

 

Il Gen. Andrea BaroniInviateci le vostre mail con il vostro parere sul Gen. Andrea Baroni, saremo lieti di aggiungerle in questa pagina che dedichiamo a questo fantastico personaggio del mondo della meteorologia italiana.

La sua esperienza iniziata nel lontano 1939 in Aeronautica Militare non si concluse affatto alla data del congedo dall'arma nel 1976 ma come tutti ben sanno è proseguita in televisione con le sue serali apparizioni alla trasmissione "Che Tempo fa" su Rai 1.

Una delle sue principali occupazioni è stata quella di curare con un amore che va al di là della più umana comprensione per questa scienza: la rivista di meteorologia aeronautica della quale è stato segretario per molti anni dal 1958 al 1976.

L'umiltà che lo contraddistingue gli ha permesso di ammettere pubblicamente in tv anche un suo errore in una previsione per una Pasquetta di alcuni anni fa. Non si ricorda alcun meteorologo che abbia fatto un "mea culpa" circa una sua previsione errata, ma Baroni era anche questo quando appariva in trasmissione.

Purtroppo alcuni problemi con i dirigenti della Rai nel 1993 non ci hanno permesso più di apprezzare le sue previsioni in tv che siamo sicuri avrebbe condotto con successo ancora oggi. Esprimeva concetti a volte complessi con parole semplici. Ci fa piacere ricordare una sua frase detta in tv "Le previsioni si chiamano cosi perchè esprimono una probabilità che si verifichi un evento altrimenti le chiameremmo certezze, le certezze meterologiche".

La sua era passione vera.

Lui preferiva il "maltempo" al cosi detto "bel tempo" perchè «quando il tempo è stabile, statico non c'è sfizio!!!».

Alcune sue frasi come quelle che potete ascoltare nel file sonoro che si scarica automaticamente con questa pagina, sono delle vere e proprie esternazioni che vanno oltre il ruolo professionale da lui svolto in Rai per tanti anni e che sono il frutto del suo irrefrenabile entusiasmo nel raccontarci quelle che erano le ondate di maltempo, di freddo e di gelo che solo lui con i mezzi tecnici di quegli anni poteva prevedere con accuratezza.

Le sue mappe bariche realizzate utilizzando delle striscioline magnetiche. Erano delle opere d'arte della meteorologia a disposizione di tutti coloro che potevano guardarlo la sera in tv.

 

Vi ricordiamo che il Gen. Andrea Baroni, oggi in pensione, ha più di 90 anni, se li porta benissimo ed è ancora all'opera nella sua attività preferita: fare previsioni meteo.
Ha dichiarato che oggi lo fa per hobby noi vorremmo che le facesse ancora anche in TV per mandare a casa tutti quegli incompetenti che si definiscono meteorologi con troppa disinvoltura e che non hanno nemmeno la minima idea di chi sia un vero meteorologo con la "M" maiuscola.

Il Gen. Andrea BaroniQui di fianco lo vedete mentre inaugura una stazione meteorologica dedicata al compianto Edmondo Bernacca. Tra gli invitati si scorgono i volti familiari di altri meteorologi che appaiono in TV.

(Clicca sull'immagine per ingrandire)

Grazie ancora, Generale Baroni, per averci dimostrato che Lei, a 90 anni, ama ancora questa scienza come quando ne aveva 20.

La Redazione di Campanialive.it


 

Gen. Andrea Baroni






BARONI ANDREA (Dedichiamo la prima posizione in questa lista di elogi alla splendida "poesia" di Gianluca)

Un nome
una garanzia di qualità!

"...non si esce in mare con queste condizioni"

con una voce così suadente,
sicura, appassionata,
come si faceva a non dargli retta???

la sua voce...
come un lampo sparata dalle casse
del mio computer

uno struggente flash-back
sulla mia passione meteo

un Mito intramontabile
ineguagliabile
inattaccabile

i miei occhi lucidi
nel ricordo di un un impareggiabile
divulgatore di questa meravigliosa scienza

in cui nessuno riuscirà mai
a clonare una nuvola, una nevicata,
un temporale,
e purtroppo...

nemmeno Lui,
un Signore!

Gianluca Ancona.


 

Gen. Andrea BaroniE' un ricordo bellissimo, correvo davanti alla TV per non perdere nemmeno un secondo delle sue mitiche previsioni. Riusciva a coinvolgerti con spiegazioni dei fenomeni semplici ma chiare.
Rimarrà sempre il migliore dopo Bernacca.

Mike (TN).


 

Un grande interprete della meteorologia scientifica, un rigoroso teorico con il pallino di divulgare, nel breve spazio televisivo, una grande mole di informazioni per capire e far capire: un grande per tutti gli appassionati scientifici di meteo. Ma ora di che si occupa?

Fabio Roma.


 

Una grande persona che si proponeva in prima persona e non disponeva certo dei modelli matematici attuali.

Giuliano Lui.


 

Volevo solo ribadire che Baroni era incredibile nei suoi appuntamenti televisivi, quelli si' che erano bei tempi! Ma si puo' sapere che fine ha fatto?

ICE Toronto Canada.


 

l mitico Baroni: il mio parere è senz'altro positivo,
1) dobbiamo considerare che ha ereditato la pesante eredità del gen. Bernacca che comunque era molto apprezzato,
2) perchè le sue previsioni si basavano sì su modelli matematici, ma lasciavano ancora spazio all'intuizione umana e all'esperienza personale,
3) perchè quando era ora di sbilanciarsi lo faceva senza remore, cosa impossibile per i meteorologi delle televisioni italiane , Caroselli incluso.

Lorenzo Righi.


 

Il Meteorologo con la M maiuscola, il meteorologo VERO. Il Meteorologo da me preferito. Il Meteorologo di cui per fortuna conservo diverse videocassette con ore ed ore di suoi bollettini, molti dei quali quando c'era ancora la mitica lavagna magnetica.Un colpo al cuore mi ha preso quando non l'ho visto condurre "Che tempo fa".

Meteo Prospero Modena.


 

Andrea Baroni? Unico! Irripetibile! Mitico!!!

Lollo MI.


 

Per me rimane insuperabile per il modo in cui VIVEVA la meterologia. Oltretutto in quei 6-7 minuti riusciva a coinvolgere con le sue spiegazioni dei fenomeni pure mia nonna, che di meteo non ne capiva un H. Rimarrà sempre nella mia e nostra memoria. Grazie a chi, con questo sondaggio, ha deciso di rievocarlo.

Francesco.


 

Andrea Baroni?
Non era necessario che leggesse le cartine!
Per capire se pioveva o c'era il sole bastava guardare l'espressione del suo volto.
Lui stesso era "La previsione meteo".

Gabriele (NA)


 

Porterò ANDREA BARONI sempre nel mio cuore, come il Suo Collega il Generale EDMONDO BERNACCA.

Magister di Rovigo.


 

Egregi,
chi vi scrive si occupa di meteo (come scienza non come banale prodotto di mass-media) da quando aveva 12 anni (sono del '61) nonchè, in parte, per lavoro!!! Ed uno dei miei "maestri", insieme al compianto Edmondo Bernacca, è stato proprio il giustamente "mitico" Andrea Baroni. Il suo rigore tecnico, anche in un breve periodo di apparizione sui teleschermi (utilizzò forse per primo il termine ectopascal in luogo di millibar) nonchè le sue memorabili pillole di meteorologia televisiva con notizie tecniche sui fronti, sulle analisi in quota, sulle forme di metamorfosi delle masse d'aria in arrivo dall'Atlantico sono rimaste scolpite nelle nostre menti come esempi di rigore scientifico e divulgativo senza pari.

Anonimo.


 

Ho sempre seguito la rubrica "che tempo fa" fin dai tempi di Edmondo Bernacca, ma senz'altro la persona che più mi ha appassionato ed affascinato è stato Andrea Baroni. Era veramente un professionista, sicuro e preciso e bastava guardarlo per capire che tempo avrebbe fatto. Che fine ha fatto Baroni? E' veramente desolante vedere quella mitica rubrica relegata alle 17,10 con uno sconsolato Guido Caroselli che cerca di fare del suo meglio anche se poco ascoltato vista l'ora. Un caro saluto agli appassionati di meteo.

Edoardo Adinolfi.


 

Ho avuto il privilegio di conoscerlo negli studi "RAI" nel Febbraio 1986...Avevo 16 anni e non scorderò mai la sua umanità e la sicurezza nel prevedere la nevicata su ROMA del 10-12 Febbraio,ed era il 2 o 3 Febbraio con la piena del Tevere e temperature miti!Lo prendavano in giro in studio e invece i fatti diedero ragione alla sua sicurezza ed umiltà!!!Oggi a 34 anni, posso dire che come lui non ce ne sono!Peccato...Mi complimento con voi che ne date risalto,un uomo da prendere esempio e me lo auguro per la metereologia italiana!!!

Con stima, Luca '70 da Roma.


 


La meteorologia è una cosa seria! Via tutte queste donnine. ridateci i Generali!

Nunzio Viola.


 


BARONI UNICO VERO GRANDE MAESTRO DI METEOROLOGIA
LUI MI HA INSEGNATO AD AMARE LA METEO NEI SUOI SPETTACOLARI EVENTI...........................LA SUA VOCE CHIARA E PRECISA TRASFORMAVA LA PREVISIONE IN CERTEZZA METEO............E LE SUE SPIEGAZIONI PRECISE E SCIENTIFICHE ERANO POI CHIARE A TUTTI GLI ASCOLTATORI..............E' E SARA' INEGUAGLIABILE

Andrea Baldoni.


 

Al più grande meteorologo degli ultimi decenni in Italia.
Grazie per la professionalità e per l'amore con cui ha insegnato a tutti noi, innamorati della natura, ad amare la meteo e gli eventi ad essa associati. Grazie Maestro.

Stefano Ricci, Dottore Commercialista in Ancona.


 

Il grande, mitico Andrea Baroni.
Come alcuni di voi sapranno, è ricomparso in TV ieri mattina, 7 settembre 2005, su La 7 (programma Omnibus).
Una vera emozione rivederlo. Ha 89 anni e li porta assai bene.

Guido Milone.


 

Un uomo di Scienza, la Scienza vera…quella disinteressata. E’ assolutamente il personaggio di riferimento per chi vuole seguire la passione della meteorologia.

Michele Marcosignori, Mordano (BO).


 

Serio, preciso, competente, preparato, intelligente e perciò modesto. Grande divulgatore. Il più grande dopo Bernacca? Solo cronologicamente. Lo rivedrei volentieri in TV dove un piccolo uragano che spazzasse via un po' di gente inutile non sarebbe un male. Auguri, Generale, e grazie per quanto ci ha dato!

Fausto Bolinesi.


 

Mi sono appassionato di meteo guardando le sue previsioni e quelle del colonnello Bernacca. Aveva una dote carismatica, era "caldo" nel suo modo semplice e al contempo approfondito di spiegare le carte meteorologiche. Sono passati più di 20 anni ma ho ancora scolpiti nella mente la sua voce e il suo sguardo durante le previsioni del 5 gennaio 1985 quando annunciò per la notte neve fino a 200 metri in Campania. La mattina seguente quando mi svegliai dalle fessure delle persiane filtrava una luce molto forte, pensavo che fosse una giornata di sole e che era tarda mattinata. Invece erano le 8.00 e la luce forte non veniva dal sole ma dai 10 cm di neve che c'erano a terra, mentre la nevicata continuava.

Pino.


 

Quando terminava l'Almanacco del giorno dopo" mi alzavo dalla scrivania dove stavo studiando e mi avviavo verso il soggiorno dove c'era il televisore acceso. Anche se più o meno c'erano dei giorni prefissati, io , e questo lo dico con tutto il rispetto e la stima che ho verso Caroselli, speravo comunque ardentemente che fosse il volto di Baroni a comparire. Chissà perchè........

Alberto 62.


 

Un grande meteo-man e un grande uomo! Caroselli è bravissimo me lui riusciva a coinvolgerti come nessun altro nella mitica trasmissione "Che tempo fa"... la quale ora purtroppo va in onda ad un orario disgraziato e deturpata della mitica "carta del tempo" con tanto di isobare e perturbazioni numerate.

Maxliani.


 

Non potete immaginare quale emozione ho provato quando questa sera ho trovato queste finestra dedicata al mitico Andrea Baroni. A lui più che ad ogni altra persona devo la mia passione ed il mio interesse per le previsioni meteo. Spero ci sia un indirizzo e-mail per poterlo contattare e per potergli esprimere il mio apprezzamento per quanto ci ha dato. Grazie.

Giovanni, Messina.


 

Salve a tutti, parlare del Gen.Andrea Baroni, significa per me tributare un elogio ad un grande. Un signore a tutti gli effetti. Sono del '62 e da trent'anni mi occupo di meteorologia, ogni tanto scrivo su Nimbus e stiamo finendo un libro sulle nevicate storiche di Milano. Bene, la mia generazione è cresciuta con due miti: Bernacca e Baroni (senza dimenticare il bravissimo Caroselli!). Come dimenticare la maestria con la quale ci proponeva le previsioni del tempo, quando la RAi era ancora seria e non relegava la meteo alle cinque del pomeriggio.....
Per me è stato un maestro. Non dimenticherò mai come ci raccontò quel mitico gennaio dell'85......
Saluti cari a tutti voi dalla Svizzera, oramai la mia seconda Patria.

Arch.Filippo Ricciardi.


 

Quasi non posso credere di poter rivedere le immagini di quello che per me è e rimarrà sempre un mito della metereologia. Indimenticabili sono per me le previsioni andate in onda In quell' inverno 84-85 e la professionalità di Baroni descrisse gli eventi dell' epoca in maniera sempre chiara ed inconfondibile, ancora oggi ricordo molto chiaramente le sue ( giuste ) arrabbiature perchè la RAI dava sempre poco tempo alle previsioni meteo. Sono comunque molto convinto che il Gen. Andrea Baroni sia tuttora un sicuro riferimento per tutti coloro che per lavoro o per passione si interessino di metereologia. Grazie per lo spazio messo a disposizione e Saluti Carissimi da Roverchiara (Verona).

Alessandro Mattioli.


 

Lo rivogliamo in RAI FATE QUALCOSA voglio diventare bambina un'altra voltà;la realtà di adesso non mi piace.
Caro Gen.Andrea Baroni torna, noi abbiamo bisogno delle persone che ci ricordano i nostri sogni di quando eravamo adolescenti, Gen.Baroni TORNA a far felici i nostri cuori.

Maria.


 

Il Gen. Andrea Baroni è una persona squisita, la cui delicatezza, il cui garbo non possono lasciare indifferenti.
Il mio amore per le previsioni del tempo, sorto all'età di 5-6 anni, è legato al fascino di un uomo come Lui, un fascino travolgente che aveva il sapore del romanticismo, del sogno, dell'incarnazione di valori autentici di cui Egli ha fatto dono a noi tutti con la dolcezza dei suoi gesti, dei suoi sguardi, con la pacatezza della sua voce.
Una persona di una volta, un animo nobile, gentile, in un mondo pragmatico e disincantato; Egli ha incendiato per anni i nostri cuori con la sua passione, trasportandoli in una dimensione ideale fatta di purezza, scienza e immaginazione.
Non ne ho ascoltato la voce dal sito per non stare male; mi strugge la nostalgia per ciò che la nostra modernità non rimpiange di perdere.

Sergio Formicola.


 

Ho dei bellissimi ricordi,del colonello Andrea Baroni come anche del compianto colonello Edmondo Bernacca.Ricordo finiva l' almanacco del giorno dopo e puntualmente dopo cominciava che tempo fa,con la sigla che io ho personalmente nei miei cd della mia collezione a casa mia.
Fa un certo squallore vedere le meteorine ma come ripeto,il colonello Andrea Baroni è stato di una grande signorilità e sopratutto un personaggio che non mancava mai,tutte le sere a casa mia con la televisione accesa sempre pronto ad aspettare le 19:45.
Ho un grande ricordo in quanto,vi dico che ho 30 anni e mando un saluto anche a Guido Caroselli con la mia ammirazione che va anche al colonello Andrea Baroni.

Francesco Menichelli da Terni.


 

Dico semplicemente UN GRANDE, con i suoi commenti e con le sue trasmissioni è riuscito a farmi appassionare di meteorologia al punto di controllare ora per ora la situazione meteo e a trascrivere i dati in un'agenda. Poi con l'avvento dei PC mi sono comprato una stazione meteo e adesso li seguo molto più dettagliatamente.....e di tutto questo devo ringraziare lui il grande e unico generale Andrea Baroni....

Mimmo Valastro.


 

Vorrei esprimere anch’io parole di stima e ammirazione per grande generale Andrea Baroni, pur sapendo di ripetere ciò che molti altri hanno già detto. Ciò ha reso tipico questo personaggio è stata la classe e la professionalità unita a spontaneità e semplicità. Impossibile non citare anche il mitico colonnello Bernacca che ha spinto molti di noi, ancora bambini , negli anni sessanta e settanta, ad apprezzare questa grande scienza che è la meteorologia. Infatti avevo circa 6-7 anni quando fui attratto dalle previsioni del tempo fatte con una semplice lavagna e dei gessetti. Da allora non ho più smesso di seguire il meteo, neppure adesso che viene commentato in modo così schematico e freddo, quasi asettico. Ma vorrei spezzare una lancia a favore del bravo Guido Caroselli e dei simpatici e preparati Paolo Bonelli e Paolo Sottocorona, rispettivamente i meteo-men di Rai 1, Rai 2 e La7. Anche loro hanno grandi capacità di comunicazione e anche loro, ogni tanto escono un po’ fuori dalle righe facendomi ricordare i bei tempi passati! Grazie per questo spazio.

Fabrizio 64.


 

Mi piace ricordare il Colonnello Baroni che con i suoi baffetti neri divulgava con aria saccente e con la chiarezza riservata ai veri docenti, meteorologia agli italiani, specie ai profani che iniziavano a capire. Tempi passati ma non trascorsi nella nostra mente. Grazie generale... anzi colonnello Baroni.

Roberto Roma


 



Ciao mi chiamo Guido Castellazzi. IL Gen. Baroni e il Gen. Bernacca sono stati un pezzo della mia vita. La sera facevo l'impossibile per non perdermi la trasmissione "Che Tempo Fa". Ho grande nostalgia di loro, del barometro di sigla e di tutta la scenografia. Gradirei tantissimo che quella sigla tornasse. Sono stati entrambi di grande insegnamento anche umano.

Guido 67.


 

Una sola parola ,Mitico Colonnello Baroni
Mi ricordo che ero piccolo ma non perdevo l'appuntamento serale con Baroni soprattutto durante i mesi invernali quando ,da buon nevofila ,aspettavo con trepidazione quella magica scritta (applicata mediante una calamita) che prevedeva neve dalle mie parti.

Ciao Andrea e a voi tutti.


 

Il numero 1 dei Meteorologi, sia in passato che anche adesso; ho avuto modo di ascoltare le sue ultime interviste dell'anno 2005 e posso affermare che ancora adesso nessun potrebbe competere con il Grande Baroni. Le sue previsioni in rai erano chiare e precise, con una dialettica invidiabile spiegava l'evoluzione del tempo con un linguaggio semplice e spedito; non si incartava come accade ora che ci tocca ascoltare gli attuali meteoman i quali a volta non trovano le parole per spiegare semplici situazioni meteo. Poco fa ho ascoltata l'intervista dove si scusava per aver sbagliato la previsione di una Pasqua degli anni 90. Mi sono emozionato! Ha ammesso di aver sbagliato a tutti gli italiani motivando con poche parole l'errore. Grande uomo, Mitico Generale, Inimitabile Meteorologo.

Giuseppe Stabile


 

Gen. Andrea BaroniDa La Spezia,

Di questo "signore" d'altri tempi porterò sempre con me il ricordo,di quei dieci minuti in cui io con i miei genitori che non ci sono più ,in un rituale silenzio ci informava delle condizioni del tempo.
Mi fa veramente tanto piacere sapere che è ancora in forma; gli auguro tanto bene e salute.

Sebastiano Pangallo


 

Questa sera mio figlio, nato nel '76, assistendo ad una trasmissione di Frizzi
alla quale partecipava il meteorologo Guido Caroselli, mi ha chiesto se avessi
più visto in qualche trasmissione, in qualità di ospite, il Gen. Andrea Baroni.
Così ho fatto una ricerca in Internet e mi sono imbattuto nel vostro sito
attraverso il quale vorrei inviare a questa persona speciale i miei migliori
auguri perchè per me è come se fosse un vecchio amico del quale avevo perso le
tracce. E il fatto che mio figlio ancora lo ricordi, nonostante fosse un
adolescente quando Baroni andò in pensione, la dice lunga sulla sua
professionalità ma anche sulla simpatia che trasmetteva attraverso lo schermo.
Caro generale, insieme a mio figlio La ricordiamo e La salutiamo con affetto.

A. e G. Lucchini


 

W il Generale Andrea Baroni,

per me e per Tanti Colleghi ed estimatori modello di Vita e Scienza.

Cap. Vincenzo Falcone

Previsore Meteo 41° Stormo Antisom
Sigonella -Catania


 

Oggi sono veramente felice.

Dopo molti anni Rai 3 ha intervistato il Gen. Andrea Baroni che a quasi 92 anni è sempre il giovane e bravissimo metereologo di sempre!!

Complimenti generale Lei è sempre il migliore. Auguri vivissimi.

Edoardo Adinolfi
Piombino 24 Ottobre 2008


 

Sono un appassionato di metereologia quindi non posso non apprezzare e stimare il gen.ANDREA BARONI.
A tal proposito vorrei raccontare un episodio avvenuto circa 15 anni fa:
mia moglie allora dipendente sportellista postale mi raccontò di aver ricevuto
il mio idolo allo sportello e di essere stata colpita dalla sua "imbarazzante" educazione.

Un caro abbraccio al grande Generale Andrea ed a voi tutti.

Claudio Ferri.


 

Salve mi chiamo Valerio Fosso di Caserta, appassionato di meteorologia e vorrei testimoniare la mia profonda ammirazione per questo Meteorologo che per un lungo periodo ogni sera alle 19,50 ci forniva le previsioni meteo per il giorno dopo. Ricordo che le sue spiegazioni erano sempre molto chiare ed esaustive non tralasciando nulla nelle sue informazioni, riusciva anche a farci emozionare davanti a eventi o fenomeni importanti, davvero un degno erede del grande Col. Bernacca, che già seguivo con molto interesse già negli anni della mia prima giovinezza.
Auguri al Generale di lunga vita e di ogni bene.

Valerio Fosso
Caserta


 

Andrea baroni ti porterò per sempre nel mio cuore,unico a dare emozini sul interpretare il meteo come nessuno potrà mai fare.

Con affetto Livio da Cardinale Calabria


 

Sono un appassionato di meteorologia quindi non posso non apprezzare e stimare il gen. ANDREA BARONI.
A tal proposito vorrei raccontare un episodio avvenuto tanti anni fa (circa 15).
Mia moglie, allora dipendente sportellista postale presso un importante ufficio postale zona Eur, conoscendo e rispettando questa mia grande passione per la meteorologia, un giorno tornando a casa dal lavoro e sapendo della mia grande stima per il GEN.BARONI mi disse felice come se fosse capitato a me:
"Sai oggi è venuto allo sportello per effettuare dei pagamenti un tuo idolo..."
ed io incuriosito risposi:
"chi ?"
lei:
"Il sig. ANDREA BARONI, un gran signore di una educazione imbarrazante."

SALUTI ED UN CARO ABBRACCIO AL GRANDE GENERALE ANDREA E A VOI TUTTI.


 

Gen. Andrea Baroni


 

Oggi 14 novembre 2014 te ne sei andato, lasciando il più grande vuoto che su queste terra un meteorologo abbia potuto creare. Eri un grandissimo uomo per quello che hai dovuto sopportare durante il secondo conflitto mondiale dal quale sei venuto fuori come un eroe in silenzio. Ti sei affermato in un campo che alla tua epoca era pionieristico. Eri un amante della meteorologia quella vera, quella fatta di basse pressioni, di venti forti , di mare mosso, di precipitazioni intense.. preferivi il freddo al caldo perchè la neve non è come un'idrometeora qualsiasi, la neve è poesia, la neve è un'altra cosa... ho avuto l'onore di parlarti al telefono e per questo ringrazio Dio di esserci riuscito. La tua voce pacata, i tuoi modi gentili rimarranno per sempre nei nostri cuori di meteorologi appassionati di una scienza che come dicevi tu, non offre certezze. Ciao Generale, anzi ciao Andrea perchè tu cosi preferivi esser chiamato. Riposa in pace.

Iceman Amm. del forum Campanialive.it


 

Oggi il mitico Andrea Baroni avrebbe compiuto 98 anni... un augurio di cuore a lei in cielo e ai suoi cari tutti.

Redazione Campanialive.it





 

Condividi:

Facebook MySpace Twitter  

 


Clicca qui per maggiori informazioni