Gli articoli di Campanialive.it

 

CRONACA DEL MALTEMPO DI OGGI 8 NOVEMBRE

Autore: Redazione Campanialive.it
08/11/2010 (letto 4279 volte)

Resoconto dei danni provocati dal maltempo di oggi in Campania, protagonista sopratutto il vento...

 

Pioggia battente, forti raffiche di vento, mare agitato hanno caratterizzato dal punto di vista meteorologico questo lunedì 8 novembre 2010.
Annunciata ampiamente, è puntualmente arrivata la prima di una serie di perturbazioni atlantiche che interesseranno anche nei prossimi giorni la nostra regione.
La cronaca di oggi ha visto la giornata partire tutto sommato tranquillamente senza fenomeni particolari. Poi nella mattinata sono iniziate le prime piogge forti che ad intervalli brevi si sono scatenate su gran parte della regione lasciando un carico di pioggia mediamente sui 50 millimetri. Ben 59 Kts di raffica
ventosa a Bagnoli Lungomare pari a oltre 109 Km/h.
Fortissime piogge e raffiche di vento hanno colpito sopratutto il napoletano e il salernitano costieri dove si sono registrati danni.


Ma danni si sono avuti in tutte le province della regione come di seguito riportato.
Il rimorchiatore "Guarracino" della Rimorchiatori Napoletani è riuscita ad agganciare lo yacht che dalle 12 era in balia delle onde al largo dell'isola di Nisida con 9 persone tedesche a bordo. Le peggiorate condizioni meteo nel golfo di Napoli non hanno consentito alle due motovedette della Guardia Costiera di effettuare operazioni di trasbordo e nè quelle di traino. È stato così chiamato il "Guarracino" che ha agganciato
l'imbarcazione di 15 metri, denominata "Nero Nensis" e preso a noleggio dal gruppo tedesco.
Sono stati sospesi tutti i collegamenti marittimi con le isole di Ischia e Procida con Napoli e viceversa a causa delle pessime condizioni meteo marine e per una tempesta nel Golfo di Napoli. Col passare delle ore e col peggioramento del tempo si sono fermati prima gli aliscafi e poi i traghetti. La Caremar, che doveva effettuare la corsa per Napoli alle 13,50, ha comunicato alla Guardia Costiera che la corsa
era sospesa.


Il crollo di un albero in via Cinthia nella zona di Fuorigrotta e di un'impalcatura, in via San Rocco, per fortuna senza conseguenze, sono
alcuni degli effetti del maltempo, dovuti ad una vera e propria tempesta che per alcuni minuti si è abbattuta su Napoli. Vento forte e mareggiate, numerosi gli interventi dei vigili del fuoco, in città e in provincia.
In provincia, un albero di media grandezza è crollato questa mattina in via Pittore a San Giorgio a Cremano a causa del maltempo finendo su un'auto in sosta. Sul posto è intervenuta una pattuglia della polizia municipale per la rimozione. A Portici al secondo viale Camaggio alcuni calcinacci sono caduti da un edificio finendo sulla sede stradale.
A Torre del Greco un palo cade su un auto con tanta paura in via Martiri d'Africa a Torre del Greco. Un albero di grosse dimensioni, quasi sicuramente a causa delle forti raffiche di vento che per tutta la mattina hanno interessato la zona vesuviana, è caduto e si è abbattuto su due auto ferme in sosta ai bordi del marciapiede. Il tonfo, verificatosi, ha creato scompiglio tra i residenti, anche se fortunatamente non si registrano feriti. Sul posto è intervenuta una pattuglia della polizia municipale: i vigili hanno regolato il traffico, notevolmente rallentato nella zona, in attesa che una squadra specializzata liberasse parte dell'arteria ed eliminasse ogni residuo pericolo.



Tragedia sfiorata la notte scorsa a Camerota, nel Cilento, a causa del maltempo. Una tromba d'aria, abbattutasi sul centro della costa cilentana, ha infatti sradicato il tetto di un deposito dismesso, scaraventando le lamiere di copertura e numerose travi su alcune abitazioni adiacenti. Tre di esse sono rimaste danneggiate, mentre le famiglie che occupavano altre due abitazioni sono rimaste bloccate all'interno a causa dei detriti che sbarravano l' ingresso. È stato necessario l'intervento dei vigili del fuoco e del personale della Protezione civile del Comune che hanno lavorato tutta la notte prima di liberare le famiglie. Nessun ferito, ma tanta paura tra le decine di residenti che si sono riversate in strada. «La situazione è
poi ritornata sotto controllo - ha commentato il responsabile della Protezione civile comunale Vincenzo Rubano - Nelle prossime ore potremo quantificare i danni causati dalla tromba d'aria. Grazie a Dio non ci sono stati feriti nè vittime».  Gravi i danni per le raffiche di vento a Sessa Cilento, nel cuore del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano. Ad essere colpita è stata soprattutto la frazione di Santa Lucia, dove le violentissime raffiche di vento hanno scoperchiato i tetti di alcune abitazioni private e mandato in frantumi vetri delle imposte. La furia del vento ha anche sradicato alcuni pali della luce con il seguente black out elettrico durato circa due ore.



Tanta paura anche per gli automobilisti che transitavano sulla strada Provinciale 116, sempre nel Comune di Sessa Cilento, a causa della caduta di numerosi alberi che hanno provocato il blocco della circolazione automobilistica. «Stiamo contando i danni - ha spiegato l'assessore alla Protezione Civile del Comune Giuseppe Della Greca - non ci sono feriti, ma abbiamo davvero temuto il peggio. Da questa notte sono all'opera gli uomini della protezione civile del Comune, quelli della Provincia e i vigili del Fuoco». Intanto, è in corso il sopralluogo del funzionari del Comune per stilare un primo bilancio dei danni,che sono particolarmente ingenti.


Questa mattina, a causa delle piogge e del forte vento che si è abbattuto sul Sannio, in diversi punti della città di Benevento, si sono registrati episodi di rotture di rami e cedimenti di piante.
In particolare, in Via Martiri d'Ungheria, un albero è stato letteralmente sradicato dalla propria sede, all'interno di un giardino privato prospieciente la strada, e, cadendo, ha invaso una delle due carreggiate percorribili dell'arteria cittadina.
Lo stesso è accaduto in Via delle Puglie, dove una macchina è stata centrata da un albero che ha invaso la carreggiata.
Tantissimi gli interventi dei vigili del fuoco. Episodi analoghi si sono verificati infatti in Via Avellino, Via Vivaldi, Via Meomartini, Via Cappuccini, Via Raffaele Delcogliano, Via Napoli, Via dei Mulini, Contrada Pantano, strada provinciale per Cerreto Sannita, nei pressi della stazione ferroviaria di Telese
Terme. In Via dei Mulini i pompieri hanno provveduto allo sgombero di uno stabile (abitato solo al piano terra) per le copiose infiltrazioni d'acqua.

 

Condividi:

Facebook MySpace Twitter  

 

Torna in cima


Ricerca articoli

 

Ricerca per titolo:

 

Ricerca per testo contenuto:

Tutte le parole Almeno una parola

 

Clicca qui per maggiori informazioni