Gli articoli di Campanialive.it

 

Che tempo fa? Dimmelo che vado a dormire

Autore: Prof. Adriano Mazzarella -
Responsabile Osservatorio Meteorologico Università Federico II di Napoli
07/11/2009 (letto 2422 volte)

Freud ha interpretato e spiegato i sogni in chiave premonitrice....(continua)

 

Immagine non disponibile

Freud ha interpretato e spiegato i sogni in chiave premonitrice o rivelatrice di desideri e traumi ma, secondo uno studio dello psicologo Lipnicki del Centro di Medicina Spaziale di Berlino, i sogni con incubi non sono provocati da particolari condizioni psicologiche ma dall’attività magnetica esistente. E’ ben noto che una attività magnetica bassa comporta una elevata produzione di melatonina, un potente ormone responsabile, tra l’altro, della qualità dei sogni. Lipnicki ha annotato meticolosamente i suoi sogni dal 1990 al 1997, per un totale di 2387, e li ha poi suddiviso in cinque categorie a seconda del grado di stranezza: dal grado più basso, rappresentativo della realtà, fino al più alto, completamente scollegato dalla realtà. Durante gli anni di paziente trascrizione dei sogni, Lipnicki ha vissuto a Perth, in Australia, e per la sua ricerca ha preso in esame l'attività magnetica quotidiana di quella zona, mettendola a confronto con il grado di assurdità dei sogni. I risultati, pubblicati tre mesi fa sulla rivista Medicine Hypotheses, sono stati sorprendenti: i sogni più strambi si verificavano proprio nei giorni in cui l'attività magnetica era più bassa e il livello di melatonina nel cervello molto alto. Ma l’attività magnetica è causata dall’interazione del flusso di particelle che fuoriesce dal Sole (il cosiddetto vento solare) con il campo magnetico terrestre ed i sogni non sarebbero legati all’inconscio, come finora ritenuto, ma molto più semplicemente all’attività più o meno turbolenta del Sole.

 

Condividi:

Facebook MySpace Twitter  

 

Torna in cima


Ricerca articoli

 

Ricerca per titolo:

 

Ricerca per testo contenuto:

Tutte le parole Almeno una parola

 

Clicca qui per maggiori informazioni