Gli articoli di Campanialive.it

 

Eccezionale grandinata ad Anacapri il 13 feb 2013

Autore: Redazione Campanialive.it
14/02/2013 (letto 3024 volte)

Eccezionale fenomeno verificatosi nel pomeriggio del 13 feb 2013 sull'isola di Capri.

 

Capri negli ultimi anni ha mostrato un suo lato meteorologico ai più sconosciuto. Dal 2010 ad oggi durante la stagione autunnale e invernale non sono praticamente mai mancate la neve e la grandine. A dispetto del nome isola Azzurra, anche ieri gli abitanti di Anacapri hanno potuto osservare ed assistere, ad un fenomeno eccezionale. Una forte grandinata ha imbiancato le strade del comune più alto dell'isola provocando non pochi problemi alla circolazione. Nell'immagine l'analisi sinottica della situazione antecendente la formazione del temporale. Ampia saccatura in quota a carattere freddo con gpt di circa 540 Dam e temperatura intorno ai -39°C. Al suolo un vortice interessa l'area centro adriatica richiamando da sud correnti umide che sul basso Tirreno generano già dalla mattinata intense cellule temporalesche che in effetti avevano colpito le coste del Cilento nelle prime ore della giornata.




Dalla foto si può chiaramente osservare il nucelo temporalesco che sta abbordando le coste occidentali dell'isola di Capri. Le virghe piovose miste a grandine si distinguono nettamente dalla base del cumulonembo. Fulminazioni frequenti e fragorosi boati accompagnano l'avvicinamento del temporale. La cellula caprese, faceva parte di una linea temporalesca che dall'isola di Ischia si estendeva a semicerchio sino alle coste del Cilento con almeno 4 cellule temporalesche ben distinte che successivamente si fonderanno tra loro.




Nell'immagine satellitare delle 17Z si può notare chiaramente la linea temporalesca in risalita da S verso N sul mare antistante le coste campane. Quattro cellule temporalesche si distinguono piuttosto nettamente e si fonderanno nell'ora successiva in un unico ammasso nuvoloso temporalesco che perderà via via intensità





A differenza della grandinata di Capri del novembre 2010, questa volta è stato il lato occidentale dell'isola ad essere maggiormente interessato dalla caduta di chicchi di ghiaccio. Alcuni di notevoli dimensioni. La quantità di precipitazione solida è stata tale da provocare imbiancamenti estesi delle strade e dei campi. Nella prima foto un'auto coperta da uno strato di grandine.




Le strade del comune più alto dell'isola che ricordiamo si estende tra i 200 e i 300 mt di quota, sono completamente ricoperte dalla grandine che crea un manto ghiacciato bianco. La circolazione stradale si rende subito difficoltosa, in particolare per i mezzi a due ruote e in qualche caso si è reso necessario l'utilizzo di sale e di mezzi meccanici per togliere lo strato di ghiaccio dall'asfalto.




Ancora una foto del punto stradale più imbiancato del comune nel momento del massimo spessore di grandine, circa 2 cm con accumuli superiori nelle zone di riporto..




Uno zoom sulla strada che ci permette di notare lo spesso strato di ghiaccio composto da grandine di varia dimensione e forma.




Giardinetti di Anacapri imbiancati dalla precipitazione.




Ecco ora il primo video che mostra il temporale in arrivo a circa 8 km dalle coste occidentali dell'isola Fulmini e tuoni fragorosi accompagnano la marcia inesorabile del fronte verso l'isola..




Grandine intensa e boati in questo secondo video.




Ed infine l'ultimo video che mostra le strade completamente imbiancate e ragazzi che giocano a palle di grandine. Si ringrazia Antonio Meo per i filmati. Altri video e foto è possibile osservarli sul forum cliccando sul link sotto.

Se vuoi dire la tua su questo articolo clicca qui.

 

Condividi:

Facebook MySpace Twitter  

 

Torna in cima


Ricerca articoli

 

Ricerca per titolo:

 

Ricerca per testo contenuto:

Tutte le parole Almeno una parola

 

Clicca qui per maggiori informazioni