Gli articoli di Campanialive.it

 

Il clima del mese di novembre 2019 a Napoli centro

Autore: Prof. Adriano Mazzarella - Federico II Napoli
02/12/2019 (letto 121 volte)

Consueto riepilogo dei dati mensili dello storico osservatorio meteorologico del centro della città di Napoli

 

Immagine non disponibile

La pioggia è caduta a Napoli per tutto novembre con l’eccezione dei giorni 26 e 30. Questo mese rimarrà negli annali dell’Osservatorio Meteorologico Federiciano, operativo dal 1872, come record sia come numero di giorni consecutivi di pioggia, pari a 26, sia come quantità di pioggia caduta, pari a 377 mm. E’ stato superato il record di 21 giorni consecutivi di novembre 1901 e quello della quantità di pioggia di novembre 1893, pari a 325 mm. Notevoli i danni all'agricoltura lungo il litorale domizio, ridotto a una palude come negli anni 30, per l’effetto congiunto della pioggia e dell’esondazione dei Regi Lagni e del Lago Patria. La ventilazione, per lo più proveniente da sud-est (il cosiddetto Scirocco), è stata sempre sostenuta con punte di 90 km/ora nei giorni 11, 16 e 17 che hanno causato la caduta di alberi, il blocco della navigazione nel golfo e la chiusura delle scuole. A causa dello Scirocco, le temperature medie minime e massime sono state pari a 13.9°C, due gradi e mezzo in più della media stagionale, e a 19.1°C, un grado e mezzo in più. La temperatura del mare nel golfo è passata da 22°C degli inizi di novembre a 19°C per fine mese. La causa della piovosità di questo novembre è da ricercarsi nella presenza costante dell’anticiclone delle Azzorre a sud-ovest del golfo di Biscaglia e dell’anticiclone Russo-Siberiano sull'Europa orientale. Questa configurazione barica ha causato un blocco della circolazione normale da ovest verso est e creato un corridoio preferenziale lungo il quale masse d’aria atlantica, fresca ed instabile hanno raggiunto a ripetizione la nostra penisola con tutte le drammaticità che ben abbiamo conosciuto. L’orografia del territorio e il surplus di caldo dei mari hanno poi agito congiuntamente per conferire alle precipitazioni di novembre le peculiarità tipiche dei cosiddetti “flood alert”, mettendo a nudo la fragilità di alcune aree il più delle volte imputabile all'uomo.

A completamento dell'articolo del prof. Mazzarella, aggiungiamo di seguito alcuni cumulati mensili per altre stazioni di Napoli città.

569.7 mm Napoli Via P.Castelino Villa Paradiso
461.4 mm Napoli Via Foria
426.7 mm Università Monte Sant'Angelo Fuorigrotta
356.4 mm Osservatorio di Capodimonte
339.1 mm Istituto Denza Posillipo

Se vuoi dire la tua su questo articolo clicca qui.

 

Condividi:

Facebook MySpace Twitter  

 

Torna in cima


Ricerca articoli

 

Ricerca per titolo:

 

Ricerca per testo contenuto:

Tutte le parole Almeno una parola

 

Clicca qui per maggiori informazioni