Gli articoli di Campanialive.it

 

Il sole, grande nemico della depressione

Autore: Prof. Adriano Mazzarella -
Responsabile Osservatorio Meteorologico Università Federico II di Napoli
28/02/2010 (letto 3883 volte)

Un gruppo di ricercatori, guidato da Shia Kent dell'Università di Birmingham (USA)...

 

Immagine non disponibile

Un gruppo di ricercatori, guidato da Shia Kent dell'Università di Birmingham (USA), ha dimostrato che le persone depresse che si espongono al sole sviluppano di più le loro capacità cognitive. Lo studio, pubblicato sulla rivista Environmental Health nell’estate 2009, ha coinvolto circa 17 mila pazienti che sono stati analizzati dal punto di vista psico-fisico e poi sottoposti ad appositi questionari. I risultati, correlati con i dati di esposizione alla luce solare forniti dalla NASA, sono stati sorprendenti: nei pazienti affetti da depressione, esiste una forte correlazione tra l’aumento delle funzioni cognitive e la maggiore esposizione al sole. Per la prima volta, una ricerca ha evidenziato, in modo statisticamente significativo, l’importanza dell’esposizione alla luce solare per sviluppare l’intelligenza. L’associazione potrebbe, però, non essere diretta ma dipendere dal comportamento delle persone depresse che tendono ad avere difficoltà di concentrazione e memorizzazione in assenza di luce che, si sa, influenza l'umore e il flusso di sangue nel cervello. Non a caso, nei paesi nordici, dove la luce invernale è scarsa, l’illuminazione stradale è molto forte, proprio per costringere gli automobilisti ad una maggiore concentrazione; d’altra parte, sempre più numerose sono le persone che soffrono in inverno di sindrome depressiva con irritabilità, mancanza di emozioni, isolamento, apatia, sonno eccessivo e peggioramento dei sintomi nelle ore serali.

 

Condividi:

Facebook MySpace Twitter  

 

Torna in cima


Ricerca articoli

 

Ricerca per titolo:

 

Ricerca per testo contenuto:

Tutte le parole Almeno una parola

 

Clicca qui per maggiori informazioni