Gli articoli di Campanialive.it

 

MALTEMPO: Crolla una palazzina ad Afragola

Autore: La Repubblica - Corriere della sera
31/07/2010 (letto 3849 volte)

Afragola, crolla una palazzina estratti due corpi

 

Immagine non disponibile

Afragola, crolla una palazzina
estratti due corpi, due i dispersi
La causa sarebbe un cedimento strutturale dovuto alle notevoli infiltrazioni di acqua piovana. Trovata la coppia che abitava nel palazzo. Si cercano una nonna e la nipote di 8 anni

Due persone sono morte e altre due risultano disperse a seguito del crollo di una palazzina avvenuto poco dopo l'una della scorsa notte ad Afragola, nel Napoletano. I soccorritori, dopo otto ore di lavoro, hanno estratto due corpi abbracciati. Si tratta di una coppia di sposi - Pasquale Zanfardino, di 33 anni ed Enrica Tromba, di 29 che vivevano al primo piano della palazzina. In casa c'era anche un' anziana donna, Anna Cuccurullo, di 75 anni e con lei potrebbe esserci anche la nipotina di 10 anni, che si sarebbe trattenuta con la nonna per farle compagnia durante la notte.

Smentita, invece, la presenza di tre immigrati, Hassan Mayoufi, 43 anni, di Mina Mayoufi, 35 anni, entrambi del Marocco e di Jeff Kwame Kwakye, originario del Ghana.

I vigili del fuoco stanno scavando con le mani nel tentativo di raggiungere le persone che dovrebbero trovarsi sotto le macerie. Vengono utilizzate anche unità cinofile per tentare di identificare i punti nei quali potrebbero essere i dispersi.
Il crollo dell'edificio, di costruzione recente, sarebbe stato provocato da un cedimento strutturale dovuto alle notevoli infiltrazioni di acqua piovana. In tutta la zona, nelle prime ore della notte, si è abbattuto un vero e proprio fortunale, caratterizzato da intensissime precipitazioni e da forti raffiche di vento.

Sul posto sono all'opera due squadre dei vigili del fuoco di Napoli, 20 volontari della protezione civile, carabinieri, polizia, vigili urbani e tecnici del Comune di Afragola.
Una gran folla di persone - per la maggior parte abitanti della zona - è scesa in strada e chiede di poter partecipare alle operazione di soccorso. I vigili del fuoco, però, hanno fatto sgombrare la zona, anche perchè c'è il pericolo che un edificio vicino a quello crollato possa a sua volta subire un cedimento.

Fonte la Repubblica


AFRAGOLA (Napoli) - Due morti e due dispersi. È questo il bilancio, ancora provvisorio, del crollo di una palazzina ad Afragola, nel Napoletano, provocato intorno all’1,30 di notte da un cedimento strutturale dovuto alle infiltrazioni di acqua piovana. Sul luogo del crollo si scava incessantemente ormai da più di nove ore e, tra le macerie, vigili del fuoco e uomini della Protezione Civile hanno individuato i corpi, abbracciati, di due giovani sposi Pasquale Zanfardino, 33 anni, e Enrica Tromba, 29, che abitavano al primo piano. Si cercano ancora Anna Cuccurullo, di 75 anni, e la sua nipotina di otto. Nella palazzina di tre piani, in via Calvanese, abitavano anche tre immigrati, i marocchini Hassan e Mina Mayoufi, di 43 e 35 anni, e il ghanese Jeff Kwame Kwakye, che non sono ancora stati rintracciati dagli inquirenti. Anche loro, ma la notizia non è stata ancora confermata, potrebbero essere sotto le rovine dell’edificio. Uno dei soccorritori si è ferito ed è stato trasportato in ospedale. Intorno alla zona interessata dal crollo ci sono numerose persone che assistono con ansia alle operazioni di recupero. Due morti e due dispersi. È questo il bilancio, ancora provvisorio, del crollo di una palazzina ad Afragola, nel Napoletano, provocato intorno all'1,30 di notte da un cedimento strutturale dovuto alle infiltrazioni di acqua piovana. Sul luogo del crollo si scava incessantemente ormai da più di nove ore e, tra le macerie, vigili del fuoco e uomini della Protezione Civile hanno individuato i corpi, abbracciati, di due giovani sposi Pasquale Zanfardino, 33 anni, e Enrica Tromba, 29, che abitavano al primo piano. Si cercano ancora Anna Cuccurullo, di 75 anni, e la sua nipotina di otto. Nella palazzina di tre piani, in via Calvanese, abitavano anche tre immigrati, i marocchini Hassan e Mina Mayoufi, di 43 e 35 anni, e il ghanese Jeff Kwame Kwakye, che non sono ancora stati rintracciati dagli inquirenti. Anche loro, ma la notizia non è stata ancora confermata, potrebbero essere sotto le rovine dell'edificio. Uno dei soccorritori si è ferito ed è stato trasportato in ospedale. Intorno alla zona interessata dal crollo ci sono numerose persone che assistono con ansia alle operazioni di recupero.
Il crollo dell'edificio, situato in via Calvanese, sarebbe stato provocato intorno all'1,30 di notte da un cedimento strutturale dovuto alle infiltrazioni di acqua piovana. La palazzina era di vecchia costruzione ma di recente sarebbe stata ristrutturata. Su tutto il Napoletano, nelle prime ore della notte, si è abbattuto un fortunale caratterizzato da pioggia battente e da fortissime raffiche di vento. Difficili le condizioni ambientali nelle quali si è operato fino alle 4 a causa della pioggia intensa. I vigili del fuoco hanno fatto sgombrare la zona per il pericolo di crollo di un edificio contiguo, dal quale sono state evacuate una ventina di persone.

Fonte Corriere della Sera

 

Condividi:

Facebook MySpace Twitter  

 

Torna in cima


Ricerca articoli

 

Ricerca per titolo:

 

Ricerca per testo contenuto:

Tutte le parole Almeno una parola

 

Clicca qui per maggiori informazioni