Gli articoli di Campanialive.it

 

Tornado e trombe d'aria

Autore: Redazione Campanialive
03/10/1992 (letto 29110 volte)

Può la nostra regione essere interessata da questi estremi fenomeni naturali tipici delle pianure americane? La risposta è si ma in maniera più attenuata.

 

Tromba marina NapoliIn questo periodo dell'anno, sentiamo spesso parlare di Tornado, Uragani, Tifoni, Cicloni, tutti fenomeni naturali che incutono un certo timore sopratutto per la loro notevole energia che si scatena sottoforma di tempeste di vento pioggia e grandine.Ma questo genere di fenomeni cosi violenti possono interessare anche la nostra regione?


Tromba marinaLa risposta è si ma lo fanno in maniera molto più attenuata.In Italia si abbattono ogni anno centinaia di trombe d'aria che colpiscono praticamente quasi tutto il territorio nazionale sebbene con una certa preferenza per le zone di pianura ed in particolare quella Padana centro orientale dove spesso sono la causa di molti danni materiali e qualche volta anche umani.


Tromba marinaLa nostra regione è anch'essa tra quelle più colpite dalle trombe marine e terrestri. In particolare durante la stagione estivo-autunnale quando i contrasti termici tra il mare caldo e i primi afflussi di aria fredda provenienti dall'Atlantico scatenano fenomeni temporaleschi intensi e occasionalmente accompagnati dalla formazione di trombe marine o tornado terrestri.


Tromba terrestre Pagani (SA)Solo in qualche rara occasione i fenomeni dalle nostre parti assumono caratteristiche di violenza fuori da quella che è la norma di riferimento per questo genere di manifestazioni.Essi difficilmente si fanno scorgere e di conseguenza ancor più difficile è avvistarli e ancor più complicato immortalarli in qualche maniera.Splendida tromba terrestre fotografata a Pagani il 23/9/2005 dal sig.Attianese Nicola.


Tornado Varcaturo 1992Ma ci fu un caso in cui un vero e proprio tornado fu avvistato e filmato presso Varcaturo una località in provincia di Napoli in prossimità della costa domitiana.Era l'ottobre del 1992 precisamente il giorno 3. Dal racconto del testimone oculare autore delle foto e dei filmati che vedete in queste pagine: "Mi ero da poco trasferito a Varcaturo ed era la mia prima stagione autunnale vissuta in quella nuova abitazione. La mattina del 3 ottobre fui svegliato da un tuono fragoroso che immediatamente disse al mio istinto di aprire le imposte e guardare fuori dalla finestra.


Varcaturo 92 TornadoAperta quest'ultima uno spettacolo incredibile e personalmente mai visto prima , si poneva davanti ai miei occhi. Verso Sud avanzante proprio nella mia direzione, si poteva distinguere chiaramente un tornado. Ma non si trattava di una di quelle trombe terrestri lunghe e affusolate, quasi innocue direi. Quello era proprio un tornado vero come quello delle pianure americane. Le nubi intorno al cono giravano vorticosamente in maniera molto rapida e mentre ad est il cielo era poco nuvoloso ed illuminato dal sole del primo mattino a SW il cielo era nero lampeggiava e si stagliava davanti a me quella preoccupante figura ad imbuto.



Tornado Varcaturo (NA) 92Rimasi immobilizato per almeno 5 minuti ad osservare il fenomeno ed ero anche molto preoccupato in quanto rottami vari, sacchi di immondizia e pezzi di legno venivano aspirati dal cono come fossero polvere roteando intorno allo stesso per poi precipitare nei paraggi. Notai anche alla base del cono un bagliore (fu un contatore dell'enel colpito e bruciato come potei constatare dopo in un veloce giro). Passato il momento iniziale mi resi conto che avevo in camera la mia vecchia videocamera panasonic VHS senza batterie.



Nubi post <font style='color:red; background:yellow;'>tornado</font> Varcaturo (NA) 1992Allora la raccolsi gli fornii l'alimentazione elettrica ed iniziai a riprendere il fenomeno che continuando ad avvicinarsi a me tendeva purtroppo o per fortuna, a diminuire d'intensità. Quello che però non diminuiva era il violento temporale ad esso associato. Ed infatti come testimoniato dal filmato alle ore 7 (nel filmato l'orologio porta un'ora indietro) inizia una forte precipitazione sempre più fragorosa accompagnata anche da grandine. Durò 5 minuti nei quali caddero oltre 60 mm di pioggia e la visibilità si ridusse a meno di 50 mt a causa della forte precipitazione.



Lampi si stagliano dietro il <font style='color:red; background:yellow;'>Tornado</font> a VarcaturoAnche il vento era fortissimo ma non avendo una strumentazione per rilevarne la velocità sono mio malgrado non a conoscenza della sua intensità. Dopo 5 minuti di blackout elettrico che mi costrinsero a non poter filmare con la videocamera, ripresi a filmare. Il temporale si allontanava verso il casertano e nell'allontanarsi una fragorosa scarica elettrica volle lasciare la sua traccia audio nel mio filmato.



Mappa aerea della zona del <font style='color:red; background:yellow;'>Tornado</font> di Varcaturo (NA)Purtroppo non disponiamo di immagini satellitari di quelle ore per poter capire meglio cosa avesse originato quel tornado. Resta il fatto che constatati i danni che causò, distrusse un cantiere edile e fece saltare alcune cabine elettriche , possiamo certamente considerarlo un F1 tenendo presente che le semplici trombe d'aria marine o terrestri sono F0 nella scala Fujiita. Questo di Varcaturo rase al suolo un cantiere edile per poi attenuarsi e fu quello il punto in cui provocò i maggiori danni.



Nell'immagine aerea sopra, potete vedere una foto attuale della zona dove in rosso c'è il punto di osservazione del filmato e in giallo la probabile traiettoria del tornado che dove punta la freccia fece i maggiori danni. Oggi quel cantiere è un parco abitato.


Di seguito il filmato originale del tornado di Varcaturo del VHS dell'epoca...


Se vuoi dire la tua su questo articolo clicca qui.

 

Condividi:

Facebook MySpace Twitter  

 

Torna in cima


Ricerca articoli

 

Ricerca per titolo:

 

Ricerca per testo contenuto:

Tutte le parole Almeno una parola

 

Clicca qui per maggiori informazioni