Gli articoli di Campanialive.it

 

Bufera di vento da nord est sulla Campania.

Autore: Redazione Campanialive.it
06/03/2015 (letto 2544 volte)

La giornata del 6 marzo si è presentata con forti venti settentrionali che hanno causato danni in regione. Vento ad oltre 80 kts sull'avellinese pari a 151 km/h.

 

Come mostra la carta delle isobare al suolo delle 12Z del 6 marzo, l'Italia è pienamente investita da un flusso di correnti fredde provenienti dai Balcani e pilotate da un profondo e intenso vortice depressionario centrato poco a sud della Calabria. Il richiamo intenso di correnti che seguono il moto antiorario intorno al centro della bassa pressione si è manifestato con forti venti su tutta la penisola in particolare sui versanti esposti quali l'Adriatico.


Come testimoniato dall'immagine di M.Cicala, le prime vittime di questo forte flusso d'aria sono stati gli alberi di alto fusto. A centinaia si sono abbattuti al suolo tra le giornate del 4-5 marzo dalla Toscana sino alla Basilicata. La concomitanza di due fattori importanti è stata la causa di questi frequenti cedimenti arborei. Nell'immediato passato, la nostra penisola è stata interessata da abbondanti precipitazioni che hanno saturato il terreno d'acqua. Un terreno zuppo offre minor resistenza alle radici delle piante che cedono più facilmente sotto i colpi del vento. In Campania nei soli due mesi di gennaio e febbraio è caduta una quantità di mm pari quasi alla metà delle piogge che mediamente cade in un anno intero. Il napoletano vede un accumulo di pioggia di oltre 500 mm nei soli due mesi iniziali del 2015.



Tutta la Campania è stata interessata nella giornata del 6 marzo da cadute di alberi di alto fusto. Nella foto un cedro precipitato al suolo per la mera forza del vento come testimoniato dal tronco spezzato alla base con l'apparato radicale rimasto in sede. Foto di P.Gaudieri



Nell'immagine sopra albero caduto a Lancusi (SA) Foto di F.Maiorano



Qui siamo invece al Policlinico nuovo rione Alto Napoli con un altro albero abbattuto su uno dei fabbricati. Foto di A.Sbordone



Il forte vento che ha interessato l'area del Partenio si manifesta con raffiche sino a 81.7 kts pari a 151 km/h sul paese di Monteforte Irpino duramente colpito dalla tempesta ventosa con un valore record per la stazione gestita dal sig. Gabriele Branno.


Valori del vento molto elevati in Campania. Ecco le principali raffiche rilevate dalla nostra rete meteorologica.

1. Monteforte Irpino (AV) 81,7 kts ( 151,3 km/h )
2. Cetara (SA) 64,0 kts ( 119,1 km/h )
3. Cava de Tirreni (SA) 53,9 kts ( 99,8 km/h )
4. Castel S.Elmo (NA) 53,2 kts ( 98,5 km/h )
5. Alife (CE) 51,2 kts ( 94,8 km/h )


 

Condividi:

Facebook MySpace Twitter  

 

Torna in cima


Ricerca articoli

 

Ricerca per titolo:

 

Ricerca per testo contenuto:

Tutte le parole Almeno una parola

 

Clicca qui per maggiori informazioni