Gli articoli di Campanialive.it

 

Un'insolita giornata di luglio 2016

Autore: Antonio Meo & Campanialive.it
22/07/2016 (letto 1536 volte)

Il 15 luglio 2016 i termometri hanno subito una decisa diminuzione sulla Campania durante una insolita ondata di freddo estiva.

 

La giornata del 15 Luglio 2016 verrà sicuramente ricordata dagli appassionati di meteorologia ( ma non solo) della Campania, per via di una decisa irruzione di aria fresca Nord Atlantica che unita al tempo fortemente perturbato ha prodotto valori termici massimi e minimi decisamente insoliti e che in diversi casi non si vedevano da oltre 30/35 anni.
Le previsioni mostravano l’ ingresso di una saccatura sul Tirreno centro-meridionale, che come si vede dalla carta sinottica delle ore 11 generava un minino alla quota di 500 hpa con valori di 564 Gptdam, piuttosto inusuali per il periodo.


Analisi 500 Hpa

Attorno al minimo si generava un’ azione ciclonica ben strutturata che spingeva sulla Campania corpi nuvolosi che hanno interessato soprattutto le aree costiere del Napoletano e del Salernitano oltre che l’ Avellinese.

Vista dal satellite sul canale del visibile

Nonostante piogge non di eccezionale vigore, le temperature grazie al rovesciamento dell’ aria fredda presente in quota si sono portate su valori notevoli, soprattutto per l’ orario in cui venivano rilevate: Attorno alle 12,30 Napoli viaggiava tra i 15 gradi del Porto ed i 12 dei Camaldoli, mentre sull’isola di Capri la stazione dell’ Aereonautica militare con 15,5 gradi raggiungeva il suo record storico in 30 anni di attività presso l’ Eliporto di Damecuta.
Valori di un certo rilievo anche sulle vette del Partenio con temperatura scesa a 6,1 gradi sulla cima del Monte Tavola, e a 7,6 gradi ai 1284 metri dell’Osservatorio non distanti dal record secolare di 5.6°C (registrato il 02/07/1888 ed il 01/07/1971).
Oltre a valori minimi così bassi anche le temperature massime hanno faticato a raggiungere i 22 23 gradi anche in zone molto miti, oltre a non superare i 20 gradi in diverse località della regione anche a quote non elevate.
Ecco di seguito alcuni valori minimi e massimi rilevati dalla rete Campanialive:

Battipaglia(SA) +24,6 +15,8
Paestum (SA) +24,2 +17,1
Napoli san Marcellino +23,4 +16,0
Benevento centro +23,3 +15,9
Vico Equense (NA) +23,3 +15,5
Bacoli (NA) +23,1 +16,6
Salerno Marina d'Arechi +22,9 +16,2
Nocera Vescovado (SA) +22,7 +16,1
Caserta +22,6 +15,5
Padula (SA) +22,2 +13,5
Campoli MonteTaburno (BN) +21,4 +13,8
Anacapri (NA) +21,3 +13,8
Avellino Centro +21,1 +14,4
Napoli Rione Alto +21,0 +14,8
Gioi Cilento (SA) +20,6 +12,8
Monteforte Irpino (AV) +20,0 +12,7
Napoli Camaldoli +19,9 +11,9
Summonte (AV) +16,7 +12,4
Laceno (AV) +16,0 +9,8
Montevergine (AV) +13,3 +7,6
Monte Tavola (AV) +11,7 +6,1

Antonio Meo su dati Campanialive.it


 

Condividi:

Facebook MySpace Twitter  

 

Torna in cima


Ricerca articoli

 

Ricerca per titolo:

 

Ricerca per testo contenuto:

Tutte le parole Almeno una parola

 

Clicca qui per maggiori informazioni