Le escursioni di Campanialive.it

 

Escursione tra i Ghiacciai - Mezzalama (Valle d'Aosta) 3036m slm

Autore: Adriano De Falco
22/10/2009 (letto 9866 volte)

Articolo inviato da Adriano De Falco, utente urlany del forum.

 

E' da molto che ci pensavo, però non riuscivo mai a trovare il tempo per organizzare questo reportage a cui tengo tantissimo. Qualcuno ha già avuto il piacere di vedere queste foto e sa della mia avventura estiva, pensata nell'arco di pochi giorni prima di ferragosto.

Ho organizzato e sono partito a vivere l'avventura con la mia dolce metà.

Avevo voglia di vivere la montagna, la montagna che io ritengo vera, non che le nostre vette che io adoro non siano montagna, ma avevo bisogno di sentire cosa si prova oltre i 3000, camminare fra camosci, Ghiacciai, vette maestose ecc... insomma mi ripeto senza giri di parole: "La Montagna"

Ero indeciso Trentino o Valle D'aosta, ho deciso per la Valle considerandola più aspra e con montagne granitiche che senza problemi vanno oltre i 3000 ed i 4000...ed io li volevo andare! :) (sulle dolimiti daltronde già c'ero stato...)

Dopo giorni di attenta ricerca in internet la scelta cade per la Val D'Ayas, una tra la prime valli che si incontrano entrando nella più grande Valle d'Aosta. Precisamente il mio obiettivo è il Rifugio Mezzalama poco oltre i 3000 metri tra i ghiacciai e le vette che formano il grande Gruppo del Monte Rosa.

Uno se non l'unico rifugio oltre i 3000 metri della zona, non raggiunto da funivie, che può esser raggiunto solo a piedi e senza particolari difficoltà di livello soprattutto alpinistico. Non avendo di queste competenze non ci saremmo potuti spingere oltre...

E allora siamo partiti: tendina, fornellino, zaini, macchina piena, risparmi pronti da spendere soprattutto in benzina... ma con tanta gioia di andare a scoprire una zona del tutto sconosciuta.

Sosta in Toscana, bagno in Liguria ed infine arrivo al al camping Monterosa di Brusson in Val d'Ayass.

Facciamo subito conoscenza con un fedele compagno di viaggio, è un fiume...

Vi Presento subito l'Evançòn, il colore di questo fiume mi ha impressionato sin da subito...mai visti dei colori cosi:



osservatelo bene ci porterà lontano:



Ci porterà li dove indica la freccia centrale :D



Iniziamo subito il sentiero, che sale rapidamente e ci porta a quota 2000:



I Larici cominciano a diradarsi:





a 2220m Incontriamo il magnifico Lago Blu, è il giorno di ferragosto molte persone salgono fin quissù, anche qualche corregionale trapiantato al nord che sgrana gli occhi chiedendoci e voi che ci fate fra i monti col mare che avete... :D





Finalmente all'interno della Morena li dove l'Evançòn muove i suoi primi passi...
una volta, non molto tempo fa non era cosi, circa 50 anni fa il ghiacciaio arrivava fin qui:





iniziamo a risalire la cresta della morena, mentre davanti a noi si aprono maestose vette:





La salita è molto dura, sballiamo completamente i tempi di marcia, ma non è una gara dobbiamo solo godercela tutta questa natura..e all'improvviso dando uno sguardo al cammino sbuca un simpatico camoscio:





poi man mano anche gli stambecchi, che iniziano a saltarci intorno...e mi lasciano scattare una delle foto più belle che abbia mai fatto:



e sullo sfondo i ghiacciai...ed i 4000 metri:



La Roccia Nera (4.075 m):







Il Ghiacciao di Verra, tra le vette del Polluce e del Castore:



e finalmente dopo ore di cammino scorgiamo il rifugio...sembra vicino ma le gambe pesano anche per merito dell'altezza inizia ad andare oltre i 2800 metri:



Finalmente giungiamo al Rifugio Mezzalama..distrutti ma felici
Meta di tanti escursionisti ed anche di una famosa gara di corsa ad alta quota:



Lascio alle immagini i commenti...

Qui da quota 3000 dove solo si ode il fragore delle cascate ed i boati del ghiacciaio:





Dopo una lauta cena al Rifugio si passa la notte in vetta... con qualche disturbo dovuto all'altezza.

L'alba del giorno dopo :)







Il Rifugio Mezzalama:











All'alba la temperatura era bella fresca per essere il 16 agosto e sapendovi a grondare ihih... gli altri parametri credo fossere un po sballati :) (questa foto l'ho scattata pensando a voi):



Il Breithorn composto da: Breithorn Occidentale (4.165 m), Breithorn Centrale (4.160 m) e Breithorn Orientale (4.141 m):



La muraglia di Ghiaccio:



Inizia la discesa verso valle e lo sguardo va al rifugio su in alto il Rifugio Guide d'Ayass quota 3400 metri, da li partono le ascensioni ai 4000 metri come il Breithorm, Roccia Nera, Castore e Polluce ecc... (chissà la mia prossima tappa):



Il Polluce (4092 metri) ed il Castore (4221 metri):





Uno sguardo verso valle in primo piano la cresta della morena:



Si ritorna nella morena:



ed al lago blu:



la tentazione è forte...ed io cedo :D



Si Saluta il Lago e continua la discesa nel fondovalle:





Uno sguardo alla corona montuosa di questa magnifica valle:



Il Pian di Verre inferiore 2069 metri:



Ormai a valle i Larici erano di nuovo fitti:



Alla fine dall'abitato di Saint Jaques luogo di partenza della nostra escursione a circa 1700 metri fino ai 3000 abbiamo coperto un dislivello di 1300 m in salita ed altretanti in discesa.

Sembrerà tanto ma in confronto alle tante persone che abbiamo incontrato lungo il sentiero che salivano con attrezzatura alpinistica, per giungere ai 4000 metri, in cui il Rif. Mezzalama era solo una tappa intermedia, ci siamo sentiti piccoli piccoli. Un ragazzo di Ivrea era li con gli sci il giorno dopo sarebbe salito sui ghiacciai a fare scialpinismo, ho dovuto dire no al suo invito, per questa volta era abbastanza, la prossima volta chissà andremo oltre i 3000 metri :)



Vi lascio con questa visione generale del Gruppo del Monte Rosa, la montagna a destra più bianca di tutte è proprio il Rosa, invisibile durante la salita al mezzalama perchè oscurato dal massiccio del Castore e Polluce, questa foto è scattata da un Belvedere detto il Balcone di Antagnod, che prende nome dal simpatico paesino che si apre sulla valle.

C'è anche una webcam! ;)



Vi chiedo scusa perchè ho messo tantissime foto ma davvero non sapevo quali scegliere e vi assicuro che la selezione è stata durissima. Spero mi perdoniate il ritardo e spero di avervi portato un po in vacanza con me...

Adriano, Urlany ;)

 

Condividi:

Facebook MySpace Twitter  

Torna in cima


Ricerca escursioni

 

Ricerca per titolo:

 

Ricerca per testo contenuto:

Tutte le parole Almeno una parola

 

Clicca qui per maggiori informazioni