Gli articoli di Campanialive.it

 

Caldo eccezionale il 16 febbraio in Campania

Autore: Antonio Meo
19/02/2016 (letto 1905 volte)

Un articolo sulla anomala giornata dai caratteri quasi estivi che si è verificata in regione il 16 febbraio 2016.

 

Nella giornata di Martedì 16 Febbraio 2016 la Campania ha sperimentato una delle giornate più calde di sempre a livello meteorologico, relative ovviamente al trimestre invernale, che ha prodotto temperature massime che hanno raggiunto la soglia dei 25 C°, valore tipico della fine di Maggio.
Dando uno sguardo alle carte di previsione, si poteva notare come ad una depressione sita ad ovest della nostra regione, si opponesse una risalita di aria mite dal Nord Africa, sicuramente sollecitata dall’ affondo perturbato fin sulle coste del Nord Africa, ma anche da una coriacea azione di blocco prodotta dall’ anticiclone Nord Africano, con la risalita del getto subtropicale proprio sull’ Italia Centro-Meridionale



La Campania si è venuta a trovare in una zona di subsidenza, ovvero con le correnti che si sono disposte in senso orario, orientate al suolo da Est le quali , comportandosi come venti di caduta, hanno reso più secca la colonna d’ aria sulle provincie di Caserta, Napoli e Salerno. Se a ciò si aggiunge la presenza di isoterme alla quota di 850 hpa tra gli 8 ed i 12 gradi, e che la provenienza delle correnti al suolo fosse comunque in origine di natura nord Africana si è creato un mix favorevole alle condizioni di caldo intenso, anche più di quello che era lecito attendersi dalla previsioni.



Il dato più eclatante a livello regionale è senza dubbio dato dai 24,2 C° raggiunti dalla stazione Enav di Napoli Capodichino che ha letteralmente polverizzato il precedente record del mese di Febbraio di 23,0 C° del 1960, con dati che partono dal lontano 1949.
Nelle altre stazioni del servizio meteorologico dell’ Aereonautica Militare, pur non avendo raggiunto nessun altro record, si sono comunque avuti valori piuttosto insoliti come i 20,8 C° di Grazzanise, i 19,4 C° di Capri, ed i 21,4 C° di Capo Palinuro.

Il caldo è stato molto intenso soprattutto nella zona del Napoletano, dell’ agro Nocerino Sarnese, in Costiera Amalfitana e nella zona del Vallo di Diano.
Le province di Avellino e buona parte di quella di Benevento si sono invece trovate in un certo senso “protette” dal vento orientale, come quando durante le irruzioni fredde si creano le condizioni per nevicate da stau sulle suddette zone. Nella rete Campanialive.it spiccano i valori massimi di 24.9° a Montesano sulla Marcellana ad una quota di ben 620 mt , Sarno 24.8° e praticamente la quasi totalità delle stazioni della rete che ha rilevato una massima superiore ai 21°. La più bassa massima è stata rilevata sul monte Tavola con 7.7°


Se vuoi dire la tua su questo articolo clicca qui.

 

Condividi:

Facebook MySpace Twitter  

 

Torna in cima


Ricerca articoli

 

Ricerca per titolo:

 

Ricerca per testo contenuto:

Tutte le parole Almeno una parola

 

Clicca qui per maggiori informazioni